alphahole.net

Quanto segue è stato scritto da Ben Stein e recitato da lui su CBS Sunday Morning Commentary.

La mia confessione:

Sono ebreo, e ognuno dei miei antenati era ebreo. E non mi infastidisce nemmeno un po ‘ quando la gente chiama quei bellissimi alberi illuminati, ingioiellati, alberi di Natale. Non mi sento minacciata. Non mi sento discriminata. Ecco cosa sono, alberi di Natale.

Non mi disturba un po ‘ quando la gente mi dice “Buon Natale”. Non penso che mi stiano insultando o si stiano preparando a mettermi in un ghetto. In effetti, mi piace un po’. Dimostra che siamo tutti fratelli e sorelle che celebrano questo felice periodo dell’anno. Non mi preoccupa affatto che ci sia una scena di mangiatoia in mostra in un incrocio chiave vicino alla mia casa sulla spiaggia a Malibu. Se la gente vuole una culla, per me va bene quanto la Menorah a poche centinaia di metri di distanza.

Non mi piace essere spinto in giro per essere un ebreo, e non penso che ai cristiani piaccia essere spinto in giro per essere cristiani. Penso che le persone che credono in Dio siano stanche e stanche di essere spinte, punto. Non ho idea da dove provenga il concetto, che l’America è un paese esplicitamente ateo. Non riesco a trovarlo nella Costituzione e non mi piace che mi venga infilato in gola.

O forse posso metterlo in un altro modo: da dove viene l’idea che dovremmo adorare le celebrità e non ci è permesso adorare Dio? Credo sia un segno che sto invecchiando anch’io. Ma ci sono molti di noi che si chiedono da dove provengano queste celebrità e dove sia andata l’America che conoscevamo.

Alla luce delle tante battute che inviamo l’un l’altro per una risata, questo è un po ‘ diverso: questo non è destinato ad essere uno scherzo; non è divertente, è destinato a farti pensare.

La figlia di Billy Graham è stata intervistata nel primo show e Jane Clayson le ha chiesto: “Come potrebbe Dio lasciare che accada qualcosa di simile?”(per quanto riguarda l’uragano Katrina). Anne Graham ha dato una risposta estremamente profonda e perspicace. Ha detto: “Credo che Dio sia profondamente rattristato da questo, proprio come lo siamo noi, ma per anni abbiamo detto a Dio di uscire dalle nostre scuole, di uscire dal nostro governo e di uscire dalle nostre vite. Ed essendo il gentiluomo che è, credo che si sia tranquillamente tirato indietro. Come possiamo aspettarci che Dio ci dia la Sua benedizione e la Sua protezione se chiediamo che ci lasci in pace?”

Alla luce degli eventi recenti attack attacchi terroristici, sparatorie nelle scuole, ecc. Penso che sia iniziato quando Madeleine Murray O’Hare (è stata uccisa, il suo corpo trovato qualche anno fa) si è lamentata di non voler pregare nelle nostre scuole, e abbiamo detto OK. Poi qualcuno ha detto che è meglio non leggere la Bibbia a scuola. La Bibbia dice che non ucciderai, non ruberai, e ama il tuo prossimo come te stesso. E abbiamo detto OK.

Poi il Dr. Benjamin Spock ha detto che non dovremmo sculacciare i nostri figli quando si comportano male, perché le loro piccole personalità sarebbero deformate e potremmo danneggiare la loro autostima (il figlio del Dr. Spock si è suicidato). Abbiamo detto che un esperto dovrebbe sapere di cosa sta parlando. E abbiamo detto ok.

Ora ci chiediamo perché i nostri figli non hanno coscienza, perché non conoscono il bene dal male e perché non li infastidisce uccidere estranei, i loro compagni di classe e se stessi.

Probabilmente, se ci pensiamo abbastanza a lungo e duramente, possiamo capirlo. Penso che abbia molto a che fare con ” RACCOGLIAMO CIÒ CHE SEMINIAMO.’

Divertente quanto sia semplice per le persone cestinare Dio e poi chiedersi perché il mondo sta andando all’inferno. Strano come crediamo a ciò che dicono i giornali, ma mettiamo in discussione ciò che dice la Bibbia. Divertente come è possibile inviare ‘scherzi’ tramite e-mail e si diffondono a macchia d’olio, ma quando si inizia l’invio di messaggi per quanto riguarda il Signore, la gente pensa due volte prima di condividere. Divertente come gli articoli osceni, rozzi, volgari e osceni passino liberamente attraverso il cyberspazio, ma la discussione pubblica su Dio viene soppressa a scuola e sul posto di lavoro.

Stai ridendo ancora?

Divertente come quando inoltri questo messaggio, non lo invierai a molti nella tua lista di indirizzi perché non sei sicuro di cosa credono o di cosa penseranno di te per inviarlo.

Divertente come possiamo essere più preoccupati di ciò che gli altri pensano di noi di ciò che Dio pensa di noi.

Passalo se pensi che abbia merito.

In caso contrario, basta scartarlo…. nessuno lo sapra’. Ma se scartate questo processo di pensiero, non sedetevi e lamentatevi di quale brutta forma il mondo è in.

I miei migliori saluti, onestamente e con rispetto,

Ben Stein

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.