Commenti: Medicare Anti-contraccolpo Statuto e incentivi beneficiari CMP Richiesta di informazioni-Medicare Rights Center

Il Medicare Rights Center (Medicare Rights) apprezza l’opportunità di commentare l’ufficio dell’Ispettore generale (OIG) Medicare Anti-Contraccolpo Statuto e incentivi beneficiari CMP Richiesta di informazioni. Medicare Rights è un’organizzazione nazionale senza scopo di lucro che lavora per garantire l’accesso a un’assistenza sanitaria a prezzi accessibili per gli anziani e le persone con disabilità attraverso la consulenza e la difesa, programmi educativi e iniziative di politica pubblica. Medicare Rights fornisce servizi e risorse a tre milioni di persone con
Medicare, caregivers familiari e professionisti ogni anno.

I cambiamenti nel modo in cui i fornitori di Medicare forniscono assistenza sono un aspetto importante del passaggio all’assistenza basata sul valore. I fornitori indicano alcuni statuti come lo Statuto anti-contraccolpo e i regolamenti di supporto come limitanti la loro capacità di innovare in modo efficace vietando generalmente rinunce di co-pagamenti o franchigie, controllando rigorosamente il “valore di mercato equo” in termini che potrebbero non essere pienamente congruenti con i servizi sanitari e vietando la remunerazione che può influenzare la scelta del fornitore o Le sanzioni per la violazione possono essere gravi, dalle sanzioni pecuniarie penali e civili (CMP) alla negazione della partecipazione a Medicare, e la paura di queste ripercussioni potrebbe potenzialmente ostacolare i fornitori che cercano partnership innovative, incentivi o strategie per ridurre i costi e aumentare l’impegno del beneficiario o l’aderenza al trattamento.

Tuttavia, è fondamentale riconoscere quanto siano importanti le solide protezioni dei consumatori per garantire che i beneficiari non siano penalizzati da costi più elevati, cure scarse o non necessarie o altri eventi che riducono la qualità, l’accessibilità, la convenienza, la trasparenza o l’accessibilità delle loro cure. Ci deve essere una solida supervisione e l’applicazione delle protezioni dei beneficiari per garantire che sia il programma che le persone che ne hanno bisogno siano al sicuro.

Incoraggiamo OIG e CMS a esplorare i modi in cui i cattivi attori possono utilizzare le strutture attuali o nuove per trarre vantaggio dalle regole programmatiche o dai beneficiari. Invitiamo CMS a consultarsi con esperti politici e legali e, in particolare, con i consumatori per capire meglio come i sistemi possono essere gamed e quale impatto che può avere sui beneficiari.1 In definitiva, le persone con Medicare soffrono quando sono consentite scappatoie e incentivi poveri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.