I vantaggi del benchmarking

Spostare l’ago delle prestazioni organizzative—o, per cominciare, prendere le decisioni che portano a risultati migliori—dipende dall’input da una varietà di fonti. Ma tale cambiamento è guidato a un livello fondamentale da qualche nozione di dove si vuole andare e ciò che è possibile.

Per ottenere questo tipo di comprensione, misurare le prestazioni della propria organizzazione è essenziale, ma un confronto significativo con altre organizzazioni può portare a ulteriori approfondimenti. Questi punti di dati comparabili sono punti di riferimento e rappresentano una fonte inestimabile di informazioni per i professionisti delle associazioni. Con questo in mente, ASAE e la Fondazione ASAE stanno sviluppando uno strumento di benchmarking basato sul Web, AssociaMetrics, progettato per facilitare la raccolta e la condivisione di dati di associazione chiave, come il rapporto operativo, gli investimenti e le informazioni sulla compensazione.

Nella sua Guida alla gestione del benchmarking del 1993, l’American Productivity and Quality Center, un’autorità di benchmarking, ha creato questa definizione di benchmarking: “Il benchmarking è il processo di continuo confronto e misurazione di un’organizzazione con i leader aziendali in qualsiasi parte del mondo per ottenere informazioni che aiuteranno l’organizzazione ad agire per migliorare le sue prestazioni.”

In poche parole, il benchmarking ti dice dove si trova la tua organizzazione nel settore—e più specificamente, come si confronta con le organizzazioni peer—quindi le decisioni importanti saranno sicuramente pienamente informate.

Perché Benchmark?

Il benchmarking ti consente di fornire al tuo consiglio una base affidabile per l’analisi comparativa, facilitando il processo decisionale strategico. Sapere come la tua organizzazione si confronta con gli altri in termini di prestazioni operative e offerte di compensazione, ad esempio, ti dà informazioni pratiche su dove la tua organizzazione eccelle e dove potrebbe essere in ritardo.

Quando si identifica un’area in cui l’organizzazione differisce dai suoi peer comparabili, la deviazione fornisce un punto di ingresso per l’indagine. Una differenza nelle misure di performance non significa necessariamente che ci sia un problema da affrontare, ma guardando le variazioni aiuta la vostra leadership esplorare questioni importanti. L’utilizzo dei dati nel processo decisionale supporta una buona gestione, sia nella gestione continua dell’organizzazione che, a livello di consiglio, nell’adempimento dei doveri fiduciari.

“Il benchmarking non è solo un componente aggiuntivo; è uno strumento necessario, che abilita e consente agli amministratori finanziari, ai consulenti e ai fiduciari di rispondere alla domanda” Come posso confrontare?””, afferma Nat Bartholomew, CPA, responsabile principale delle associazioni e delle organizzazioni di appartenenza per CliftonLarsonAllen.

I comitati finanziari utilizzano regolarmente statistiche chiave sul rapporto di performance, come la liquidità e la redditività netta. Mentre le associazioni continuano nella loro ricerca di trovare un equilibrio tra i flussi di entrate, le misurazioni delle quote associative rispetto alle entrate nondues in altre organizzazioni possono aiutare a informare le decisioni per diversificare.

I leader e i consigli di amministrazione delle associazioni possono rivolgersi alle loro organizzazioni di pari livello per scoprire le pratiche comuni in materia di politica di investimento, best practice contabili, personale IT e spesa. Vantaggi e informazioni di compensazione è particolarmente importante per rimanere competitivi. “La compensazione è di solito la più grande linea di spesa per la maggior parte delle organizzazioni. Se combinato con i requisiti del modulo IRS 990, è fondamentale per l’organizzazione utilizzare i benchmark al fine di mantenere e mantenere il talento necessario per l’organizzazione per eccellere”, afferma Mike Tryon, CPA, CGMA, senior partner di Tate & Tryon.

Community Intelligence

Actionable data inizia con buoni dati, e una buona iniziativa di benchmarking delle prestazioni si basa fortemente sulla volontà di un’industria di condividere. La qualità e l’accuratezza dei dati migliorano con l’aumentare della partecipazione. Un basso tasso di risposta agli sforzi di raccolta dei dati si traduce in campioni così piccoli che i benchmark hanno poco significato nel mondo reale. Partecipando a studi di benchmarking, le organizzazioni aumentano il valore degli studi per l’intera comunità.

I professionisti dell’associazione sono famosi per la loro dedizione ai loro coetanei e all’industria dell’associazione. Partecipare a studi di benchmarking è un modo in cui restituiscono, contribuendo all’accumulo di dati migliori e più accurati che rafforzano l’intera comunità dell’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.